Le esportazioni del settore Arredo e Design

Il mercato dell’Arredo e design mondiale è tra i più in espansione negli ultimi anni. Nel 2017 il valore al netto delle esportazioni mondiali era di 425 miliardi di dollari e l’anno successivo ha registrato una crescita del 4%.  Nello specifico l’Italia era nel 2017 al terzo posto per valore dell’esportazione mobiliare, dietro a Stati Uniti e Cina. Nel 2018 raggiunge invece il secondo posto.

Intuibile è l’amore del mercato internazionale per il Made in Italy che sbaraglia la concorrenza nel mobilio domestico, seguito da poltrone e divani, e dall’illuminazione. Il mobilio domestico ha esportato nel primo trimestre del 2019 il 74% del fatturato totale, per un valore di 9 miliardi di euro. Si stima che entro il 2020 l’export italiano di mobili di alta gamma aumenterà di 700 milioni di euro.

L’online è un driver fondamentale di questa crescita tanto che le vendite online del settore arredo e design sono raddoppiate già solo nei primi mesi di quest’anno.

L’illuminazione è tra i prodotti trainanti

In Italia le aziende del settore arredo e design che producono illuminazione esportano per il 72,6% della loro produzione.

Le aziende di produzione di poltrone e divani sono apprezzate fuori dal nostro paese esportando il 63% dei loro prodotti. Mentre i prodotti della macroarea del legno esporta per il 61%

In quali settori esporta l’Italia dell’arredo e design?

Secondo i dati Istat il primo mercato di esportazione del made in italy arredo è rappresentato dall’insieme dei paesi europei e in particolare:

  • Francia, da anni in testa in questa classifica, in costante crescita (nel 2018 le esportazioni verso il mercato francofono sono aumentate del 9%), in cui arrivano quasi tutte le categorie merceologiche (mobili per ufficio, cucina, sedie e arredo domestico);
  • Germania, prima per apparecchiature elettroniche e prodotti in ceramica;
  • Spagna, anche questo in forte crescita registrando il 7.1%  l’anno scorso;
  • Regno Unito, che apprezza particolarmente le parti accessorie dei mobili sbaragliando il mercato del B2B.

La seconda area di interesse e sviluppo sono gli Stati Uniti dove forti sono i marketplace dell’arredo come Wayfair oppure Houzz.

Altri sono i mercati di sbocco in forte ascesa, tra cui Giappone (+16%), Cina (+36%), Turchia (+16%), Canada (+12%).

Articoli Correlati

Pin It on Pinterest

Share This