L’Emilia Romagna propone un bando per la promozione dell’export

La Regione Emilia-Romagna è fortemente intenzionata a recuperare i livelli di occupazione precedenti all’inizio della crisi rafforzando la capacità del sistema produttivo regionale di cogliere la domanda dei mercati esteri più dinamici. Fra gli obiettivi della Regione, infatti, c’è anche quello di accrescere il numero delle imprese esportatrici e, attraverso queste, la quota di prodotti e servizi esportati. Questo obiettivo è perseguito mettendo a disposizione delle imprese (anche in rete) finanziamenti a fondo perduto per progetti pluriennali in grado di produrre mutamenti strutturali nell’azienda.

CONTRIBUTO
Contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese per la realizzazione di un piano export, fino ad un massimo di 100.000 €. Valore minimo del progetto: 50.000 €

E’ stato così indetto un bando che supporta progetti finalizzati a realizzare un percorso strutturato, nell’arco di massimo due annualità, costruito a partire da un piano export, su un massimo di due paesi esteri scelti dall’impresa. L’intervento è rivolto esclusivamente a imprese di piccola e media dimensione non esportatrici o esportatrici non abituali.
ATTIVITA’ AMMISSIBILI
 Consulenza per lo sviluppo di un percorso di internazionalizzazione e realizzazione di un piano export
 Consulenza TEM (Temporary Export Manager)
 Partecipazione a fiere di livello internazionale o nazionale nei Paesi target
Registrazione e protezione del marchio nei mercati di destinazione individuati
 Ottenimento delle certificazioni per l’export nei mercati di destinazione individuati
 Predisposizione o revisione sito aziendale in lingua straniera e pubblicizzazione
 Realizzazione di materiali promozionali in lingua

SOGGETTI BENEFICIARI – REQUISITI DI AMMISSIBILITÀ
PMI o reti di PMI con sede in Emilia Romagna
Settori ATECO ammissibili:
 Sezione C: manifatturiero
 Sezione D: fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata
 Sezione E: fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento
 Sezione F: costruzioni
 Sezione H: trasporto e magazzinaggio
 Sezione J: servizi di informazione e comunicazione
 Sezione M: attività professionali, scientifiche e tecniche
 Sezione Q: sanità e assistenza sociale

SCADENZE
La domanda di contributo potrà essere presentata entro il 30/09/2016

Per ricevere maggiori informazioni per aderire al bando chiama il nostro numero verdenumero-verde