Esportare negli Stati Uniti

le sfide globali sono un'opportunità

"L'America è l'altro nome dell'opportunità ."

Ralph Waldo Emerson

Quadro macroeconomico generale

Gli Stati Uniti sono la prima economia mondiale con un mercato pari a 39,57 migliaia di miliardi. Dopo un leggero rallentamento dovuto alla crisi economico-finanziaria del 2008, l’economia statunitense è tornata a crescere a livelli pre-crisi.

PIL

Nell’ultimo periodo di riferimento si è registrato un incremento del PIL del 1,1% dovuto ad un buon livello di consumi personali (+1,5%), della spesa pubblica (+1,3%) e dell’export (+0,3%). Una riduzione del tasso di domanda per esportare negli Stati Uniti (-0,5%) ha permesso un aumento delle importazioni dagli “States” nei vari Paesi, dando un forte contributo alla crescita del PIL.

Mercato

Si registra un aumento anche nella formazione di nuovi posti di lavoro (attorno ai 211.000 nuovi posti di lavoro), nel quale il settore dei servizi è il segmento più richiesto. Una modesta crescita degli impiegati viene registrata anche dal settore minerario ed energetico, nelle costruzioni e nel manifatturiero. Anche il retail torna a impiegare un numero maggiore di persone.

Tasso di disoccupazione

La crescita del 2,6% dei salari nominali pone le premesse per una tenuta dei consumi, il principale motore dell’economia statunitense. Il tasso di disoccupazione negli USA, diminuito di 0,1 punti percentuali al 4,4%, non è mai stato così basso da maggio 2007.

Rapporti con l’Italia

L’interscambio tra USA e Italia è elevato, l’Italia è riuscita ad esportare negli Stati Uniti prodotti e servizi per un valore di 36,9 miliardi di Euro, registrando un aumento del +2,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Importazioni ed esportazioni negli Stati Uniti

I dati dimostrano inoltre una grande crescita dell’interscambio commerciale per quel che riguarda l’interesse nell’importare e nell’esportare negli Stati Uniti. Per quanto riguarda le importazioni in Italia, le aziende statunitensi si concentrano principalmente sul settore informatico, meccanico, petrolifero, chimico (prodotti farmaceutici) e delle telecomunicazioni. Invece, le aziende italiane intente ad esportare negli Stati Uniti si focalizzano sul settore agroalimentare, dei mezzi di trasporto, dei macchinari e dell’abbigliamento.

Situazione economica, politico/giuridica e sociale

La situazione economica, politico/giuridica e sociale è stabile e favorevole allo sviluppo del mercato interno e degli interscambi commerciali, rendendo intensi anche i legami economici e commerciali con l’Italia, oramai solidi e duraturi.

Feeling

Collaborazioni politiche e convergenza di vedute su numerose tematiche consolidano il rapporto tra Italia e USA oltre la bilancia commerciale.
Un forte apprezzamento per il “made in Italy” risulta essere un vantaggio per le aziende italiane che vogliono affrontare questo mercato.

export Esportare negli Stati Uniti

Dove vuoi esportare?

In breve:

  • Capitale: Washington
  • Popolazione: 325,720,000
  • Lingua: Inglese
  • PIL: 17.95 migliaia di miliardi USD
  • Crescita PIL(2014): 2.7%
  • Valuta:Dollaro Americano
  • Importazione dall' Italia(2014): 30 miliardi USD
  • Cosa esportare:
    • Bevande
    • liquidi alcolici ed aceti
    • Macchinari e apparecchi meccanici
    • Prodotti farmaceutici
    • Prodotti per la navigazione aerea o spaziale

I dati menzionati sono relativi alle ultime statistiche rilevate

Diventa internazionale con E-Team International. Contattaci.

*Acconsento al trattamento dei dati secondo la Privacy Policy
Acconsento all'invio di comunicazioni commerciali