Esportare in Cina

le sfide globali sono un'opportunità

"La Cina è diventata la più promettente speranza e il miglior esempio per tutti i paesi del Terzo Mondo."

Fidel Castro

Quadro macroeconomico generale

La Cina è il secondo mercato Mondiale dopo gli Stati Uniti con un PIL pari a 21,270 miliardi di dollari.

PIL

Il PIL della Cina cresce oltre le previsioni e si presume che il governo cinese svilupperà il settore dei servizi e delle tecnologie, affinché aumenti la domanda di imprese estere, desiderose ad importare o esportare in Cina. Anche le vendite al dettaglio sono in continuo aumento così come la produzione industriale.

Mercato

Le multinazionali hanno un forte interesse nell’investire in Cina, poiché la considerano un punto strategico per il mercato internazionale. Grazie all’estensione e diversificazione dei mercati di sbocco, la domanda di esportare in Cina è in aumento. Anche le importazioni cresceranno, ma con un ritmo più lento.

Importazioni ed esportazioni in Cina nel Mercato globale

Importare ed esportare in Cina permette, ad un buon numero di aziende, di ottenere profitti sostanziosi rispetto agli interscambi con il resto del mondo. Per i prossimi anni l’economia cinese intende concentrare lo sviluppo del paese nel settore sanitario, nel settore alimentare, nel settore delle tecnologie verdi, come energie rinnovabili e acqua, nei servizi dei trasporti. Allo stesso tempo il comparto automobilistico mostra una buona crescita, sebbene inferiore rispetto ai settori in continuo sviluppo citati in precedenza.

Rapporti con l’Italia

In termini di scambi commerciali l’Italia rappresenta il 15° partner commerciale della Cina e 4° a livello europeo.

Importazioni ed esportazioni in Cina di prodotti italiani

Le imprese italiane stabilitisi in Cina, attraverso le varie modalità di presenza sono più di 2.000, alle quali sono riconducibili più di 60.000 posti di lavoro e un fatturato superiore ai 5 miliardi di dollari. Dal punto di vista settoriale, gli investimenti sono abbastanza diversificati, con quote significative per la meccanica e il tessile. Nonostante il rallentamento delle esportazioni, negli ultimi vent’anni, la percentuale d’interesse nell’esportare in Cina dall’Italia è incrementata quasi del 600%. I frequenti interscambi tra i due governi hanno dato origine ad un programma, basato sulle priorità di investimento reciproco tra i due sistemi economici, come la crescita delle tecnologie naturali, il comparto agroalimentare, sanitario e aerospaziale.

Situazione economica, politico/giuridica e sociale

L’attuale presidente Xi Jinping dichiarò che gli obiettivi della sua presidenza sono il mantenimento della stabilità interna e il perseguimento di un crescente benessere per il popolo cinese, prevede inoltre di raddoppiare il PIL entro il 2020.

Feeling

Il mercato cinese, ormai fortemente internazionalizzato, mostra un’ottima flessibilità e dinamicità, riuscendo a diversificare in maniera proficua i mercati, sui quali investire. Il Paese più popolato del mondo è considerato una delle nazioni capaci di monopolizzare il mercato globale. Tra Italia e Cina, i rapporti sono in forte evoluzione, l’Italia è interessata a rimuovere le barriere e gli ostacoli per rendere più facile l’accesso al mercato cinese e ridurre così la differenza tra import ed export tra Italia e Cina.

export Esportare in Cina

Dove vuoi esportare?

In breve:

  • Capitale: Pechino
  • Popolazione: 1,385,180,000
  • Lingua: Cinese
  • PIL: 21.270 migliaia di miliardi USD
  • Crescita PIL(2014): 6.9%
  • Valuta:Yuan Renminbi
  • Importazione dall' Italia(2014): 7 miliardi USD
  • Cosa esportare:
    • apparecchi elettrici e meccanici
    • Apparecchi Medici
    • caldaie
    • materie prime energetiche e e metalli

I dati menzionati sono relativi alle ultime statistiche rilevate

Diventa internazionale con E-Team International. Contattaci.

*Acconsento al trattamento dei dati secondo la Privacy Policy
Acconsento all'invio di comunicazioni commerciali